giovedì 25 giugno 2009

CENSURA ... una malattia che infetta anche i "puri" che assaporano il "potere"

CENSURA ... una malattia che infetta anche i "puri" che assaporano il (piccolo) "potere"

Questione di regole, regole non scritte … ma pur sempre regole di “trasparenza” ed “etica”, lungi da me l’idea di accomunare le vicende (ed i soggetti) che oggi riempiono le pagine dei giornali (nazionali) da quelle molto più “limitate” e certamente meno interessanti anche per l’opinione pubblica locale.

Era il 17 giugno 2009, solo qualche giorno fa, in qualità di iscritto (dal 2007) al Meetup n.16 (per intenderci quello storico di Beppe Grillo a Pesaro – quello della Lista CivicaPesaro a Cinque Stelle") mi permisi di evidenziare una sovrapposizione di ruoli tra l’eletto consigliere (d’opposizione) della compagine politica “Pesaro a Cinque Stelle” ed il ruolo che lo stesso “consigliere” detiene (a pagamento) quale responsabile del citato Meetup.

In breve affermavo (in quel commento visibile integralmente a fondo pagina) che era giunto il momento di scindere i ruoli e passare (anche solo formalmente) la funzione ed il ruolo di Responsabile del Meetup ad altra persona (di Sua fiducia) per distinguere in modo inequivocabile il titolo di Consigliere (e quindi “dipendente” al servizio dei cittadini) dal ruolo di Responsabile di un “sito” che per principio si prefigge il “controllo” dei nostri “dipendenti” eletti al Comune (il principio è, differenziare il ruolo di chi controlla da chi dovrebbe essere controllato).

Lo spirito “libero” del Meetup Pesarese, in quasi quattro anni di attività non aveva mai (o quasi mai) censurato un “post(cioè un commento) e mai è accaduto nella storia dei Meetup legati a Beppe Grillo (ed in particolare i più attivi e presenti sul territorio) che fosse stato “negata la presenzadi un suo iscritto, ebbene questo è accaduto !! … l’autore di questo gesto – a dir poco “scandalosoè stato proprio il neo “consigliere comunale” e “Rappresentante del Meetup di Beppe Grillo a Pesaro".

IL FATTO


Dopo aver “postato” il mio commento (vedi sotto), notai che lo stesso nell’arco di poche ore era sparito, lo riproposi e nell’arco di pochi minuti anche questo secondo intervento svanì; compresi quindi che vi era una operazione di “censuragestita direttamente dalResponsabile(unico con il “potere” di effettuare una operazione di questo tipo), riprovai altre tre volte con il medesimo risultato … infine - il censore - vistosi “scoperto”, mi scrive testualmente:

<< @Raffaele
Democratico e trasparente non significa dover sopportare quella fila di stupidagini.
Ti ricordo che questo non è un luogo pubblico, ma uno spazio gestito e pagato da me.
Se non ti va bene la gestione e non ti stanno bene gli amministratori, se vedi (e lo vedi solo tu) dei conflitti d'interesse, metti mano al portafoglio, apri il tuo meetup e gestiscilo come credi!
Ti ho fatto fare fin troppo i cavoli tuoi, pagandone le conseguenze, non lo tollero più, sei sorvegliato speciale, tutto quello che pubblichi che ritengo offensivo in modo diretto o indiretto, nei miei confronti o di qualsiasi altro membro del gruppo verrà cancellato e se insisti con questo comportamento sarò costretto a prendere altri provvedimenti.
Ti volevo mettere al corrente che non sto agendo di mia singola iniziativa, ma mi sono consultato con il gruppo. >>

Ritento ancora con adeguato “post” di spiegazione ad inserire per la quinta volta il mio “suggerimento” ..... il “Responsabile ... a questo punto ... adotta il sistema più semplice oggi in uso (ma da noi sempre criticato e denunciato) nelle peggiori "democrazie" pigia un semplice “tasto” ed inibisce il mio accesso al Meetup di Beppe Grillo Pesaro (di fatto mi "cancella") con l'automatico invio di una e-mail che recita testualmente:

<< La tua iscrizione a Beppe Grillo Meetup Pesaro è stata cancellata.
La persona che ha approvato la cancellazione, Mirko Ballerini, ha scritto: Organizer ti ha appena rimosso dal gruppo. >>

Cosa aggiungere a quanto appena scritto, … mentre a livello locale il neo-eletto Presidente della Provincia di Pesaro ed Urbino si dimette da segretario del PD pesarese per poter svolgere il nuovo ruolo istituzionale (anche Lui nel ruolo di “dipendente”) in forma “corretta” e libero da incarichi che ne determinerebbero – anche solo involontariamenteuna non trasparente operatività al servizio ed a tutela dei cittadini, il nostro "neo-consigliere" di opposizione eletto "grazie" alla Lista Civica "Pesaro a Cinque Stelle" opta (almeno per il momento) di matenere il doppio - improponibile - ruolo ....

Ovviamente, potrei ri-iscrivermi (al Meetup) sotto falso nome, ma non rientra nel mio “stile” di vita … da sempre mi assumo la responsabilità di quello che dico e faccio …. certo è che la delusione è tanta … l’uomo che dovrebbe rappresentare il “nuovo”, l’uomo della “trasparenza”, della “correttezza” ha scelto di “chiudere la boccaa chi non si allinea alla sua “politica… cosa ci potremo attendere da un uomo che ha scelto la “censura” alla “dialettica(anche se fastidiosa) … , posso solo annotare che il mio “presentimento(confortato da atteggiamenti ... molto autoritari e censurabili) nei confronti del “leader” era "realtà" .... ; quindi il presentimento mi ha aiutato - per fortuna - ad uscire dalla Lista Civica prima ancora della presentazione ufficiale .... oggi è vi è la “certezza” ai miei dubbi e perplessità …

Resta inalterata e confermata la mia fiducia nelprogramma” ed in alcune persone presenti in Lista "Pesaro a Cinque Stelle", continuerò quindi a “credere” e "sperare"… che il tempo possa dare la possibilità di far maturare e quindi far emergere i veri elementi di "democazia" tanto propagandati dalla neo Lista Civica "Pesaro a Cinque Stelle" ed a oggi del tutto disattesa …, mi auguro si possa superare questo spiacevole ed incomprensibile comportamento "puerile" ed “autoritario”.

Continuerò con i pochi mezzi rimasti a mia disposizione (hanno già cancellato il collegamento del mio BLOG dal BLOG "grillipesaresi", ritengo che a breve mi censureranno da altri link collegati alla Lista) a denunciare - qualora ravvissassi comportamenti lesivi e contrari ai i diritti ed alle apettative dei cittadini - ogni tipo di comportamento, azione e/o decisione dei nostri “dipendenti pubblici locali" nello svolgimento dei loro ruoli istituzionali, siano essi della maggioranza e/o dell’opposizione del Governo della città di Pesaro; il cittadino - che di fatto è il lorodatore di lavoro” - ha l’obbligo, diritto e dovere di controllare il loro operato … ed è quello che io continuerò - comunque - a fare.

Ringrazio tutti coloro che privatamente mi hanno contattato, a loro ed a tutti gli altri ribadisco che non mi sono cancellato dal Meetup ... sono stato estromesso (cacciato) dal neo "consigliere comunale" della Lista Civica "Pesaro a Cinque Stelle".

Raffaele Belviso

P.S.:
per i più curiosi riporto di seguito quel mio commento che più volte il Responsabile del Meetup hacensurato”, lasciando a Voi eventuali giudizi in merito … nel frattempo mi allontano dalla realtà locale per una quindicina di giorni, per una “meritata” vacanza con la famiglia:
==================================
<< MI AUGURO CHE QUESTO QUARTO MESSAGGIO NON VENGA CANCELLATO - COME ACCADUTO IN PRECEDENZA (per il mio POST n. 303, 304, 305 e 306 probabilmente per un errore):

Le elezioni dello scorso 7 giugno hanno permesso al candidato della Lista Civica Pesaro a Cinque Stelle, grazie a Beppe Grillo, di entrare a far parte del nuovo Consiglio Comunale di Pesaro nelle fila dell'opposizione.
Tale importante traguardo pone un immediata soluzione al "conflitto" che si è venuto a creare, in quanto l'organaizer (il responsabile) di questo Meetup è allo stesso tempo Consigliere Comunale; ovviamente lo scopo del nostro Meetup è quello di controllare (e nel caso denunciare anche da queste pagine) l'operato dei nostri amministratori (sia della maggioranza che dell'opposizione); non ritengo quindi corretto che il responsabile del Meetup (che ha possibilità di veto e di controllo su questo Meetup) possa essere "CONTROLLORE di SE STESSO" .

Suggerisco, quindi un passaggio di consegne tra l'attuale Responsabile (neo Consigliere d'opposizione) e l'Assistant Organaizer Lorenzo Lugli che tra l'altro risulta essere uno dei più anziani iscritti e dei più attivi in questo Meetup.
Ovvio che ci dovrà essere, da parte di Lugli, il suo consenso, in ogni caso il problema si pone ed è importante risolvere al più presto questo "impchement" per rendere questo nostro Meetup sempre più indipendente ed obbiettivo nello svolgimento delle sue attività ed azioni.
Si ringrazia l'organaizer uscente per il grande spirito di abnegazione fino ad oggi dimostrato in questo Meetup, ricordiamo allo stesso che la nostra operazione "Fiato sul Collo" non terrà presente la provenienza e/o l'impegno passato del neo eletto Consigliere della Lista Civica "Pesaro a Cinque Stelle" in quanto la nostra azione critica ed obbiettiva si basa - come al solito - sulle attività che ogni singolo Consigliere andrà ad intraprendere per la salvaguardia della Salute dei Cittadini e per il benessere della nostra Città e del Territorio.

In attesa di seguire lo sviluppo di questo - più che trasparente - suggerimento, ci si augura a breve il cambio di guardia auspicato ed atteso.
Raffaele
P.S.: A scanso di equivoci (comunico a chi di dovere) che ho effettuato un ulteriore scanner di questo quarto "post" per dimostrare "un domani" (e mi auguro non si ripeta come per i quattro precedenti post n. 303, 304, 305 e 306) un comportamento poco "Trasparente" e ANTI -"Democratico". >>
===================================

Nessun commento:

Posta un commento