venerdì 5 giugno 2009

IL RE E' NUDO

In attesa dei risultati elettorali e nella totale assenza di informazione vera e seria, non solo relativa ai programmi politici di chi intende rappresentare l’Italia in Europa, mi sono dilettato a leggere altre fonti giornalistiche in Europa (visto che l’informazione in Italia è paragonata a quella presente nella “Repubblica delle Banane”), per avere un quadro generale e per informarmi su ciò che pensano gli europei di noi.


Mi sono reso conto che l'Italia è circondata da stati governati da estremisti di sinistra ... che sparlano del nostro "premier" senza alcun ritegno, mossi probabilmente dall'invidia e dalla certezza che non esiste al mondo un altro come "LUI" ... l'unto del Signore sulla terra ... l'uomo che ha salvato l'Italia dalla Sinistra e che ha tutelato i "nostri" interessi da manipolazioni propagandistiche ed estremistiche ...


C’è stato un gran parlare – ovviamente imputabile alla sinistra, alle toghe rosse, alla stampa asservita all’opposizione – di Berlusconi versione “vita privata”.

L’esternazione della moglie sulla stampa sovversiva ha etichettato quest’ultima come persona influenzata dai giornali e partiti di sinistra, la spontanea difesa pubblica del “leader” presso il suo fedele Vespa ha chiarito (secondo lui) le accuse pretestuose dell’opposizione … ma alla fine della festa e di questo “reality show” .... come stanno le cose?

Come stiamo messi noi italiani ... sempre più divisi per la felicità di chi ci governa, con una opposizione che arranca e non si rinnova, con un aumento della disoccupazione a tre cifre, con un PIL scandaloso, con la spesa pubblica che aumenta, con risse tra politici e scandali che investono tutti i settori produttivi italiani ... con termovalorizzatori cerificati da truffatori ... con veline ... con corrotti senza corruttori ...

Abbiamo un Presidente del Consiglio che attorniato dai suoi fidati “manager” predica l’ottimismo e dichiara che in Italia non vi è gente che “muore di fame”, la crisi è superata, i poveri hanno ricevuto la “card”, i lavoratori e precari che perdono il posto di lavoro sono tutelati economicamente, che i terremotati (in fin dei conti) hanno avuto la possibilità di usufruire gratuitamente di un “campeggio” e/o di una vacanza negli Hotel della costa adriatica, che ha già pensato di far fare vacanze “gratuite” ai ragazzi colpiti dal terremoto in villaggi turistici e/o crociere nel mediterraneo … è un'Italia felice di essere amministrata da “Lui”, la dimostrazione del suo ottimismo sarà confermato con il risultato elettorale che si appresta a festeggiare con i suoi fidi consiglieri e adepti.

Non intende parlare delle Leggi ad Personam fatte in un baleno (e firmate con altrettanta velocità dal nostro garante costituzionale), le statistiche lo tranquillizzano … il popolo è con Lui … dobbiamo - quindi - cambiare le regole … dobbiamo - quindi - modificare la costituzione … le camere ingessano il processo decisionale da Lui voluto … i giudici (in particolare quelli che seguono le sue disavventure con la legge precedenti alla sua ascesa in politica) non possono giudicare il “leader” voluto dal popolo … solo il popolo può giudicare il proprio “leader”.

Veronica dichiarava e chiedeva ai collaboratori ed amici di aiutare il “marito(frequentatore di minorenni) … un aiuto non politico ma umano e psicologico … lo stesso aiuto che si potrebbe dare ad una persona che soffre “psicologicamente” e che ha bisogno di sostegno e attenzioni per riportarlo nella realtà reale.

Chi leggerà questo pseudo-articolo non troverà certamente interessante le vicende private del nostro “primo ministro” con una ragazza e la Sua presenza - del tutto fortuita - al suo compleanno, le bugie dette e le verità evitate … a nessuno interesserà sapere chi frequenta il nostro “premier” nella sua Villa in Sardegna (in parte pagata con le nostre tasse - in quanto dimora del Premier) il suo fedele “cantastorie”, la “danzatrice del ventre” le misteriose donne e ragazze - trasportate con "voli di stato" … nessuno deve interferire con la Sua vita privata … e le Sue "libere" frequentazioni.


Chi ha osato fotografare (Zappadu) il premier e i suoi ospiti nell'intimità di "Villa Certosa" è stato indagato e le foto sono state sequestrate (qui sono pubblicate alcune di quelle).



Ma non stiamo mica parlando del mio vicino (impiegato di banca), qui parliamo dell’uomo pubblico numero uno, l’esempio vivente di "TRASPARENZA" e d'integerrima condotta sia morale che politica, vero esempio di "vita" per ogni cittadino italiano, l’uomo eletto non solo per gestire "bene" la “cosa pubblica” ma per rappresentare l’Italia nel mondo …

Vi invito quindi a leggere quello che dice un giornale spagnolo (certamente di estrema sinistra), fate pure un giro su altre testate:

http://www.elpais.com/articulo/internacional/fotos/vetadas/Berlusconi/elpepuint/20090604elpepuint_19/Tes

da parte mia ho postato il mio semplice pensiero (post n. 296):
Berlusconi no es mi presidente!! Gracias El Pais

Se la pensate come me – ma anche se la pensate diversamente, inviate anche Voi il vostro pensiero tra i commenti dell’articolo de “El Pais” che conclude il suo articolo con questa frase (ritengo inutile tradurre):

Con este escándalo Berlusconi queda al desnudo, pero no como ciudadano, sino como político. Si hasta ahora sus salidas de tono se habían tomado a broma, hoy existen nuevas y poderosas razones para advertir que lo que el primer ministro está poniendo en juego es el futuro de Italia como Estado de derecho. Y una Italia que se deslice por la pendiente a la que la está arrastrando Berlusconi no es sólo un motivo de preocupación para los italianos, sino para todos los europeos.

Nessun commento:

Posta un commento